sabato 10 ottobre 2009

Ali leggere di farfalla


Di nero mi vesto e mi nascondo
per sembrare più magra, per non sembrare, per non apparire,
confondermi tra la gente,
per annullarmi così silenziosamente
...una piuma non fa rumore nemmeno quando cade...
Non mangiare - sussurra la mente -
non alimentare quella vita che ti è natura ostile
e quando è troppo il dolore nel cuore
il vuoto nello stomaco fa ancor meno rumore.
Di nero mi vesto e mi nascondo
vorrei tanto dormire al mondo sparire come farfalla
volare per smettere di soffrire
andar via per non tornare e non per un solo secondo.
Mi aggrappo al senso della vita
quando son sicura d'aver toccato il fondo
all'istinto primordiale di sopravvivenza
e alle ali leggere di quella farfalla affido i miei neri dispiaceri
perché volino lontano...perché non li voglio più sentire.

4 commenti:

  1. Sono passata dal tuo blog come promesso, coraggio cara e forzaa! Anchio ho questi pensieri anchio ti sono vicina, è da poco che sono entrata in ana ma non per questo non ti capisco !
    SaRRRRRRa

    RispondiElimina
  2. CIao, sono giulia e sono passata nel tuo blog x caso, ti giuro, non piangevo da tempo, ma tu mi hai commossa.. Hai usato parole bellissime e molto profonde, se vuoi parlare scrivimi: voglioana@live.it

    RispondiElimina
  3. AGGIUNGETE ME SU FACEBOOK SARA MORE E VI AIUTERO IO PICCOLE :)

    RispondiElimina